Amore & Storie di Vita | Seduzione | La vostra posta | Racconti

ALLONTANARSI PERCHÉ SI AMA DAVVERO

PERCHÈ UNA PERSONA TENDE AD ALLONTANARSI DA TE? OGNUNO HA IL SUO SCHELETRO NELL’ARMADIO…

LA MAIL

Ciao Direttore

Sono Marco [nome di fantasia], un ragazzo di Afragola. Ho letto il tuo blog, la tua storia, le tue risposte: ho deciso di scriverti perché sento che sei la persona giusta a cui chiedere consiglio.

È un po’ che mi sento strano, perché sto vivendo una storia particolare. Spero di non essere preso in giro, se pubblicherai la mia lettera: ma d’altronde, non posso chiedere che il mondo intero possa capirmi.

Sono innamorato di una persona “speciale”: è una ragazza che ho frequentato per due mesi e che abita a Salerno. Tra noi c’è stato qualcosa che Jean, credimi, non si può spiegare a parole.

Lei era il prolungamento di me, io di lei, ci aspettavamo reciprocamente fuori dalla Federico II [università], dividevamo le sigarette, i pranzi e le cene, i libri da studiare, l’appartamento, quando eravamo entrambi a Napoli. Se c’era qualcuno che potevo chiamare se stavo male di notte… era lei.

Poi un giorno è successo qualcosa di imprevisto. Lei era tormentata. Non rispondeva più al telefono. Ha iniziato ad evitarmi per una settimana. Allora l’ho aspettata fuori, sotto la pioggia, senza ombrello, fuori da dove lavora… lei uscì alle due di notte.

Mi ha chiesto cosa facessi lì. Le ho risposto: “Per te“. E lei mi ha detto che “Non abbiamo niente da dirci, è una storia che non potrà mai esistere“. Abbiamo parlato a lungo quella notte, fino alle sei. Ma lei non voleva proprio saperne di me.

Ma ho saputo quello che non osava dirmi. Suo cugino è un mio carissimo amico. Sono andato a fondo della cosa… lei ha paura di rimanere ferita da me… perché… lei è diversa da chi dovrebbe essere… insomma, seppur sia una bellissima ragazza, fine, magra, bel fisico, lei era un ragazzo. Ha cambiato sesso.

La cosa lì per lì mi ha scioccato. Non l’ho cercata più, non l’ho più chiamata. Tutti direbbero che ho fatto bene, ma io invece, ti dico che ho compiuto un enorme sbaglio.

Perché quella assenza mi ha fatto capire di volere solo lei al mio fianco. Lo so che potrò sembrarti pazzo, ma è quello che voglio: non esiste persona che mi faccia stare bene così. Mentre ti scrivo piango, perché penso a questa cosa: ho paura di deludere i miei genitori… ma non mi importa. Se questo vuol dire stare senza di lei… se loro sono contrari, da domani non contano più nulla per me.

Io ho trovato l’amore che cercavo da tanto tempo. E sento che questa persona prova lo stesso per me. Ma non riesce a dimostrarmelo, perché ha paura di non essere abbastanza donna per me. Ma lei è più donna di tutte le donne che io abbia mai incontrato.

Fatto sta che non so in che modo tornare. Ho paura che lei si tappi di nuovo le orecchie e che non voglia ascoltare ciò che ho da dirle, come l’ultima volta che ci siamo visti. Ho paura che sia troppo tardi, che il suo amore si sia dissolto nel nulla.

Ti prego, dammi un tuo parere, per me è importante.

Marco

 

 


LA RISPOSTA ALLA MAIL

Ciao Marco

questa lettera può sorprendere tutti, ma non me, che conosco in profondità cosa sia l’amore. L’amore è un sentimento irrazionale, totale, che non prescinde dalle scelte sociali.

L’amore è innanzitutto legame, reale o di fatto. Due persone possono essere legate tra loro, anche se non è ancora successo nulla tra loro, anche solamente dal fatto che sentono qualcosa che è scritto dentro di loro, che debbano stare assieme, prima o poi. Possono pensarsi di notte e non saperlo l’uno dell’altra, ma quando incontrano i loro sguardi, lo sentono.

Il tuo amore non è diverso, è solo in grado di superare le barricate del pregiudizio. Ma è amore vero, perché si è spostato dal tuo punto di vista, al punto di vista della persona che ami. Non sei più tu che conti, ma conta di più il tuo desiderio di realizzare le sue aspettative di te. Amare significa entrare nell’altra persona e costruire il futuro insieme a lei.

Non a caso, nel rapporto sessuale, l’uomo penetra la donna sia fisicamente che simbolicamente e ciò sta a significare, che deve anche entrarle nel cuore e mettere a posto quelle contese che una ragazza sente per natura.

Sai posso dire una cosa: per l’amore non è mai troppo tardi, perché l’amore aspetta di rivelarsi al momento giusto. Chi ti ama sa aspettarti, anche dopo 10 anni prova le stesse cose per te. Ripeto, non c’è bisogno che ci sia chissà che vissuto. Basta che si muova qualcosa dentro, che quando vedi quella persona ti senti agito.

Posso dirti che anche secondo me lei prova qualcosa per te. Questo suo allontanamento mi sembra un comportamento di chi pensa di non soddisfare le tue richieste e di non essere all’altezza e quindi si fa da parte, perché dice con me non sarebbe felice. È un meccanismo che conosco molto bene, perché anch’io sono così. Quando amo qualcuno mi vergogno di me stesso e non ho il coraggio di dirlo. Ma non per superbia, ma per paura di non essere all’altezza.

Il mio consiglio è: vai. Ma non come un Caterpillar, con molta calma. Entra nella sua vita in punta di piedi, ma falla sentire importante. Inizia a postare delle canzoni sui social in modo da farla riflettere, posta delle citazioni; quando la vedi, dille anche solo “come stai” senza parlare d’amore. Chi ti ama lo capisce e sente la frequenza del tuo cuore senza che tu dica una sola parola. E ad un certo punto ti dirà: “Tu mi ami”.

Ti auguro ogni bene Marco, con questa lettera mi hai sciolto il cuore

Jean Claude

 

 

 

JOHANNESFALCO INSTAGRAM • Segui


Codice di sicurezza:
security code
Inserire un codice di sicurezza.:

Invia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.