MODAYS

ECCO MODAYS, LA MODA 3.0

2 GRANDI SEGRETI SVELATI DA  MODAYS, LA RUBRICA DELLA MODA 3.0. IMPARIAMO ASSIEME A DIVENTARE BELLE E SEXY

Torino, Italia – MODAYS è la rubrica di moda settimanale di JOHANNESFALCO.com e apre con la lettera di Samuela da Napoli che chiede consigli sul look. Tante lettrici mi chiedono delucidazioni sui misteri del look che avvolgono la seduzione. In questa rubrica in esclusiva li svelerò in chiaro, senza restrizioni e senza veti, vi dirò ciò che nessuno vi ha detto prima e in esclusiva.

VOGLIO PIACERE AL MIO UOMO: QUALE LOOK È QUELLO GIUSTO?

Ciao Direttore,

sono Samuela da Napoli e seguo giornalmente JOHANNESFALCO.com volevo chiederti dei consigli sul look per attirare un ragazzo che mi piace. Vorrei finalmente piacergli da impazzire a tal punto che si facesse una volta per tutte avanti. Ti lascio in allegato il mio profilo Facebook per vedere come sono.

Grazie.

Samuela

 


LA RISPOSTA ALLA MAIL

Ciao Samuela,

sei una ragazza intelligente e al contrario di tante tue colleghe, hai capito che l’attrazione maschile dipende solo e soltanto da te e non da altri fattori esterni. Adesso andremo a fare un discorso generale, per poi addentrarci di più nello specifico del tuo caso.

 

IL PRIMO GRANDE SEGRETO: L’ARCHETIPO GIUSTO

Riveliamo subito il primo segreto che nessuno vi dice tranne MODAYS: per avere un’immagine attraente bisogna lavorare su un archetipo: cioè ispirarsi ad un personaggio icona presente nella mente collettiva. Ad esempio tu, Samuela, nella quarta foto del tuo profilo Instagram sei praticamente uguale a Blake Lively: stesso volto, stessi capelli, stessa posa.

Allora,  tu adesso devi lavorare su questo prototipo per sviluppare la tua immagine. Se scandagliamo il web, ci accorgeremo che tutti più o meno ricordiamo qualcuno. Non trovate subito chi vi assomiglia? Niente paura, è questione di setacciare più accuratamente la rete in profondità. Si può lavorare anche su archetipi differenti dalla nostra fisionomia, non per forza bisogna essere identici a quel personaggio: basterà rinterpretarlo mediante il look, giocando con quel tipo di fisicità e di caratteristiche. Con questo trucco vedrete che sbaglierete molto meno di quanto sbagliate adesso.

 

IL VERO PROBLEMA È CHE IN GIRO C’E POCA SCELTA 

Perché dico questo? Perché vedo in giro troppe belle ragazze truccate malissimo a causa di colori di palette e di rossetti sbagliati, eye liner dove non ci va affatto, perché gli occhi non hanno bisogno di correzione, oppure combinazioni di trucco viso che sembrano “da pagliaccio”.

Per non parlare dell’abbigliamento… nei negozi non si trovano più pezzi originali perché tutti i negozi si sono “Ferragnizzati”: io adoro Chiara Ferragni, la seguo ed è bellissima, ma non tutti i suoi outfitmi piacciono: alcuni sono troppo “aggressivi” e possono essere indossati solo da lei perché è “Chiara”.

Invece il look è una cosa trasversale, che dovrebbe essere alla portata di tutti. A proposito di archetipi, la Chiara Ferragni (non a caso) è identica a Sharon Stone da giovane? (non penso che io sia l’unico ad averlo notato).

 

IL SECONDO SEGRETO È L’ARMONIA DEGLI ELEMENTI

Il secondo segreto è l’armonia: di colori, delle linee degli abiti, la loro consistenza, la vostra corporatura e l’effetto che vorrete esercitare sulla persona che vi piace o il contesto in cui agirete. Di conseguenza lo SHOPPING deve diventare lentamente MIRATO E CONSAPEVOLE e non più un compro quello che c’è o che è di Moda adesso. Anche perché facendo così, l’anno successivo dovrete rifare di nuovo il guardaroba da capo, spendere soldi, ecc…

Pensate agli indumenti come se fossero dei pezzi di Lego che devono essere incastrati tra loro in modo armonico, creando una struttura solida, un’anima vivace, un elemento inconfondibile della vostra personalità. Quindi si evince che vi è dietro al look una progettazione, una super competenza, un’ingegneria degli abiti, che devono comunicare tra loro in modo scientifico. E in giro, invece, vedo solo tanti pezzi buttati lì, abbinati male e a casaccio.

 

1 min. fa • A MODAYS PIACE QUESTO LOOK


 

GLI ABITI SONO LA PORTA DELL’ANIMA

Attraverso gli abiti comunichiamo emozioni, seduzione, posizione socio-economica o appartenenza religiosa e di conseguenza, GLI ABITI SONO UN TESTO. E di conseguenza, se ci vestiamo come tutti gli altri o come le Influncer che ci sono su Instagram, NON SIAMO ORIGINALI e portiamo addosso un “testo di altri” e se ne deduce che DIVENTIAMO INVISIBILI agli occhi degli altri. Samuela mi chiede un parere personale su 21Button, una App che sta andando per la maggiore tra i più giovani e non.

 

IL PARERE DI MODAYS SULLA APP

Sono andato su questa app e ho appurato che ci sono una valanga di fotocopie di Chiara Ferragni e dei Tronisti di “Uomini e Donne”. Ho notato che gli utenti non hanno originalità, c’è roba dozzinale e che costa pure un casino di soldi, che bisogna fare un mutuo per fare un guardaroba.

Mi ricordo che una volta parlavo con un’amica invasata di 21Buttons che si professava intenditrice di moda, ebbene, le chiesi come fosse stata la sua visita ad un notissimo Fashion Outlet qui in Piemonte a Settimo Torinese e mi rispose: “Non c’è nulla in quei posti”. Io rimasi basito. Perché in un posto in cui ci sono Armani, Gucci, Michael Kors, Trussardi, Zegna è tutto il jet set dei marchi del fashion è praticamente impossibile non trovare qualcosa! Comunque lei si veste da Tally Weijl (che in qualche pezzo non è male)… ma qualcosa pur vorrà dire… probabilmente voleva solo fare la figa e tirarsela e basta.

Non è nel marchio, ma nell’occhio di chi abbina, il gusto è nel sapere umano, nella mano che mescola sapientemente gli abbinamenti e crea l’arte del saper vestire, la vera Moda non risiede nella tendenza che propongono le linee dei negozi. Ma torneremo su questo punto nel prossimo articolo. Adesso parliamo di te.

 

LE LINEE DEL TUO NUOVO LOOK

Come già detto in precedenza, ricordi molto Blake Lively e quindi partiamo già da una buona base. Con il trucco non ci vai giù pesante e questo è sicuramente un bene. Ma con il mento leggermente lungo alla Blake Lively eviterei di abbinare alle labbra dei colori scuri come il viola melanzana e il Rouge Intense lo centellinerei solo per le occasioni importanti con vestiti da sera. Via libera con lucida labbra o Rossetti con toni naturali (come nella foto sovrastante).

Vedo che ti disegni le sopracciglia più grandi e scure. Secondo me stai meglio nella foto in cui sono naturali, con forma ad ali di gabbiano, che sono più in armonia con gli occhi, il naso e il resto del viso (vedere sempre foto in alto). Le toglierei solo un pochino al centro del volto per allontanarle e far risultare il naso più piccolo.

Il taglio di capelli mi piace, anche se mi sembrano un po’ spenti e sfibrati. Ti consiglierei di farti dei colpi di sole più chiari (ma non platino, che fanno effetto anziana) e delle maschere di cheratina periodiche con un trattamento capelli botox ogni sei mesi, per dar loro energia. E poi non li lascerei piatti, e nè farei “Il culetto” ( Come chiamo io la riga in mezzo) ma opterei per la riga a lato, che con il viso ovale come il tuo è l’ideale. È nelle occasioni speciali, giocherei girando la ciocca con la piastra per girare il ciuffo che cade sullo zigomo, per fare effetto “femme fatale retrò” (vedi sempre foto in alto). Questo è il tuo look perfetto.

Per l’abbigliamento prediligerei uno stile “azimo” non troppo vistoso ma compatto, coerente, da donna con “D” maiuscola. La collezione che hai di sneakers la lascerei nella scarpiera e metterei tronchetti, stivaletti chelsea e stivaletti brogue ( in caso non li trovassi anche le inglesine sono accettabili. Su di te vedo cappotti oversize, pelliccia o piumino a patto che sia di livello (Come quello sottostante) oppure in alternativa c’è il  Boobogie. Colmar ormai è “scoppiato”, ce l’hanno in troppi.

 

3 min. fa • A MODAYS PIACCIONO QUESTI LOOK 

Link Portfolio:

Foto 1: La Bella Chiara Ferragni con un altrettanto Stupendo Piumino Moncler, eccellenza italiana nella Moda.
Foto 2: Una modella abbina cappotto oversize e lupetto in tinta, con pantalone nero e anfibio Stile Doctor Martins. La borsa è un po’ bruciata, è stata troppo vista in giro.

 
I COLORI GIUSTI PER TE

I colori migliori per te sono il nero, il grigio, il blu, lo champagne, il panna, il prugna, il marrone e il verde (quest’ultimo con moderazione). Il rosso e il bianco non sono colori friendly per una futura bionda come te. Il rosa pink dipende molto dalla casistica e dall’equazione dell’abbinamento.

Penso di aver fatto un quadro generale abbastanza centrato sulle nuove linee guida del tuo look, se hai bisogno di altre delucidazioni, scrivimi nel form sottostante.

 

Codice di sicurezza:
security code
Inserire un codice di sicurezza.:

Invia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.